Primo maggio 2014: Archiviato. Aspettando le interviste…(Tu sì, tu no). Avanti il prossimo

concerto-primo-maggio-2014-roma-san-giovanni

Il Concertone del Primo Maggio? Una certezza. Sia in positivo che in negativo. Certo è che esiste e si racconta : attraverso le esperienze fatte intervistando i nuovi artisti; incontrando per l’ennesima volta gli artisti abituali; constatando che i problemi rimangono quelli di sempre e, cosa più importante, durante la lunga maratona, più che fare comunicazione si finisce col fare, prevalentemente, informazione. Per fortuna, allo stato attuale dei fatti,   il Concertone s’è archiviato da solo. E’ stato necessario attendere la mezzanotte e poi attraversare lo stesso varco utilizzato 9 ore prima per entrare nell’area backstage.

Di questo Primo Maggio in piazza ricorderemo, comunque, tante piccole chicche a cominciare dagli artisti che si sono lasciati intervistare, sono stati diversi. Inevitabili le assenze delle “caste dive” del momento: da “Rocco Hunt” al plurigettonato Pierò Pelù. Simpatico e disponibilissimo invece Clementino che forse più di tutti ha compreso che comunicare veramente significa condividere.

Ricorderemo quindi ben volentieri i Modena City Ramblers, Sinigallia, Piotta, Velvet, Levante, Perturbazione band, Zampaglione, Daniele Ronda, Clementino, Enrico Capuano, KuTso. Rammenteremo, invece, come non pervenuti,  per incapacità di gestione dell’area stampa(?): Bandabardò,  Stefano Di Battista e 50 sax del Conservatorio Santa Cecilia, Orchestraccia con Sabrina Impacciatore, Agricantus, Statuto, L’Orange, Brunori Sas,  P-Funking Band,  Alberto Bertoli e Kachupa.

Tra le scene più divertenti ricorderemo sicuramente, il contingentamento dei pass giornalisti da una parte e i bambini di un anno seduti nei passeggini con al collo il pass artisti dall’altra. Come se i bambini di un anno senza pass potessero essere in realtà  o dei giornalisti travestiti da infanti   intenti ad eludere la sicurezza pur di strappare una foto oppure dei pericolossimi gangsters.

Per un giorno è stato come aver fatto parte non tanto di un sistema che contribuisce alla divulgazione delle notizie quanto di una grande e grossa crew lì a fare scena, ad ambire gli artisti  e a strappar capelli pur di portare a casa un autografo con tanto di selfie archiviato nel cellulare.

Nei prossimi giorni sul nostro canale youtube “allinfpuntoit” publicheremo le interviste più significative. Cominceremo dalle ultime fatte ed in particolare da quella  che ci ha rilasciato  Francesca Barra a riflettori oramai spenti.  Una occasione per fare un piccolo bilancio e per mostrare vero stupore (positivo) ai nostri microfoni.

Restate dunque sintonizzati…

[tube]https://www.youtube.com/watch?v=fzfoNmkKt9g[/tube]

[tube]https://www.youtube.com/watch?v=OH-WsW2ISIE[/tube]

[tube]https://www.youtube.com/watch?v=RJkD8iw4oKY[/tube]

[tube]https://www.youtube.com/watch?v=szTpsejO2Kg[/tube]

[tube]https://www.youtube.com/watch?v=7pLx9YYZnh0[/tube]

[tube]https://www.youtube.com/watch?v=WxlYAVWd0Qs[/tube]

[tube]https://www.youtube.com/watch?v=6sN1IawKg1Q[/tube]

di Giovanni Pirri

 

4 comments

I commenti sono chiusi.