EUGENIO PALUDI ESCE MARTEDI’ 20 MAGGIO L’EP D’ESORDIO “SOTTO LA GONNA DEL MONDO”

Schermata 2014-05-13a09.14.10Da Martedì 20 maggio sarà in vendita su iTunes e in tutti gli store digitali  “Sotto la gonna del Mondo”, ep d’esordio di Eugenio Paludi, prodotto da Stefano Profeta, Eugenio Paludi, Cristiano Romanelli e Marco Cocchieri su etichetta Carpe Diem e distribuito da Artist First.

L’ep, preceduto dall’uscita radiofonica e digitale di due singoli, Chiara e Mentre Canto,  contiene 6 brani che portano le firme dello stesso Eugenio Paludi, di Cristiano Romanelli e di Stefano Profeta.

Tutte le canzoni dell’Ep sono state arrangiate e suonate da Stefano Profeta (programmazione e tastiere) e  dai Monrò, formazione di cui Paludi è stato a lungo frontman e cantante che vede Cristiano Romanelli  alle tastiere, piano e sequenze, Roberto Mastrogiovanni alle chitarre,  Massimiliano Marchegiani al basso e Simone Di Plinio alla batteria.

Sei brani  che raccontano storie di vita, di passioni e sentimenti suscitando emozioni forti, con  testi intensi che si sposano ad un sound grintoso e sensuale ed all’originale  voce di Eugenio Paludi,  densa di personalità e ricca di sfumature. Tra le collaborazioni da sottolineare quella del rapper Joice nella title track, “Sotto la gonna del mondo”, di Federico Canu che ha suonato la batteria in “Mentre Canto”, “Stupida” e “Frammento”, di Stefano Toscano,  batteria in “Chiara” e di Iacopo Pinna che ha collaborato all’arrangiamento di Mentre Canto.

Ecco la tracklist di “Sotto la gonna del mondo”:

1. Chiara (E. Paludi, S. Profeta); 2. Mentre Canto (C. Romanelli, S.Profeta); 3. Berlino 27.12 (E. Paludi, S. Profeta) 4. Frammento (C. Romanelli, S.Profeta); 5. Stupida (C. Romanelli, S.Profeta); 6. Sotto la gonna del mondo – feat. Joice (C. Romanelli, J. Manzo, S. Profeta)

Eugenio Paludi nasce a Pescara e inizia a canticchiare sin dalla tenera età, ma è durante l’adolescenza che inizia a prenderci gusto. I suoi primi gruppi nascono tra i banchi di scuola, durante l’epoca d’oro del grunge e del britpop. In quegli anni strimpellando la chitarra inizia a scrivere le prime canzoni e contemporaneamente solca i primi piccoli palcoscenici. Sempre in quegli anni incrocia la strada con il gruppo rap Ill’ Club (oggi The Caesars) con il quale nasce una collaborazione mai conclusa. Da qui comincia il suo percorso artistico, sempre in bilico tra generi e sonorità, dall’hip hop al rock più estremo, tra chitarre acustiche e synth elettronici, aperto ad ogni tipo di influenza senza per questo perdere la propria cifra stilistica. Nel 2005, dopo svariati anni di attività e qualche piccola soddisfazione alle spalle, incontra Cristiano Romanelli, autore, pianista e ideatore del progetto pop-rock dei Monrò, dei quali Eugenio diventa la voce. Sette anni dopo la band conquista l’audizione per Sanremo Giovani, sfiorando l’ingresso nella competizione. Ancora adesso Eugenio viene accompagnato sul palco e in studio dai componenti della sua band: Cristiano “Cris” Romanelli al pianoforte e alle tastiere, Roberto “Rob” Mastrogiovanni alla chitarra, Massimiliano “Max” Marchegiani al basso e Simone “Guybrush” Di Plinio alla batteria. Attualmente Eugenio Paludi è un progetto seguito dalla Carpe Diem con la produzione artistica di Stefano Profeta e dal suo Manager di sempre: Antonio Laino (per Prosincro).

www.facebook.com/EugenioPaludiOfficial

http://www.facebook.com/pages/CARPE-DIEM-MUSIC

 

4 comments

I commenti sono chiusi.