SANTO BARBARO: l’ep acustico RADIOGRAFIA DI UN CORPO in download gratuito.

0098c9aa-aa93-4ff6-8db5-c704dfb03224

Cinque tracce chitarra e violoncello da “Geografia di un corpo”.

A cinque mesi dall’uscita di “Geografia di un corpo” (diNotte Records) i Santo Barbaro pubblicano oggi su Bandcamp un ep acustico in download gratuito che raccoglie e rielabora cinque brani da quel disco sotto il titolo di “Radiografia di un corpo”. Un lavoro che, proprio come una radiografia, riporta le canzoni ad una dimensione parallela, annullando le tessiture ritmico-elettriche di “Geografia di un corpo” per mettere in evidenza le strutture armoniche delle canzoni e la loro essenza lirica.

Radiografia di un corpo”, come il suo predecessore, è stato anch’esso registrato in una sola giornata (lo scorso 7 marzo al Teatro Vittoria di Pennabilli da Franco Fucili, che si è occupato anche del mix) e si basa sull’interplay di due musicisti, cosi come era stato per i nove musicisti di Geografia di un Corpo. Ad accompagnare questa volta Pieralberto Valli (voce e chitarra) non ci sono basso, batteria e chitarre elettriche ma il violoncello e il pianoforte di Daniele Rossi. Il risultato vede una manciata di brani fra i più intensi di “Geografia di un corpo” risaltare in tutta la forza di armonie e parole che si ripetono ieratiche.

“L’incontro con Daniele Rossi – racconta Pieralberto Valli – è del tutto casuale. Conosciuto durante un concerto al Mattatoio di Carpi (Daniele era tra il pubblico) è stato chiamato all’ultimo secondo qualche ora prima del concerto all’Auditorium Demetrio Stratos di Milano, visto che il resto del gruppo, escluso me, era rimasto bloccato a causa di un’alluvione. Il primo esperimento live si è dunque materializzato direttamente sul palco, in diretta radiofonica sulle frequenze di Radio Popolare, ma la facilità espressa in quella occasione ha fatto si che decidessimo di continuare a proporre quel tipo di live anche in altre occasioni, finendo poi con il registrare cinque pezzi al teatro Vittoria di Pennabilli”.

La copertina di “Radiografia di un corpo” è ancora una volta una fotografia di Yaroslav Vasyliev, a voler rimarcare il parallelismo fra i due dischi.
Da sabato 11 aprile i Santo Barbaro saranno nuovamente in tour nella doppia veste “elettrica e collettiva” o “acustica a due” a seconda delle occasioni. Queste le date fino ad ora fissate:

11 aprile – Rocca di Cesena, Cesena, in duo
03 maggio – Reasonanz, Loreto, Ancona
1 giugno – Darsena, Castiglione del lago, Perugia
20 giugno – Majella Sound Camp, San Valentino in Abruzzo, Pescara

3f3838ad-d16a-42fe-a408-0e7b373b87a4

I Santo Barbaro sono un progetto di Pieralberto Valli e Franco Naddei. Nati nel 2007 come band di stampo folk sperimentale con organico canonico facente capo al solo Valli, nel corso degli anni si sono evoluti sino all’attuale formazione.

Il primo disco, “Mare morto”, esce autoprodotto nel 2008 con un libretto corredato dalle foto visionarie di Francesco Fantini e consente ai Santo Barbaro di farsi conoscere in Italia e anche all’estero, con un tour nei Balcani nell’estate nel 2008.

“Mare morto” viene poi ristampato sa Ribéss Records nel 2010 insieme al libro “Un giorno passo e ti libero” con le illustrazioni di Alessandro Degli Angioli.
Nello stesso anno Valli rifonda in gruppo e coinvolge Franco Naddei (macchine elettroniche e synth): i due lavorano al nuovo disco con l’aiuto di Diego Sapignoli (Vinicio Capossela, Pan del Diavolo, Aidoru). Il risultato è “Lorna”, pubblicato nel dicembre 2010, sempre per Ribéss Records. L’anima folk sperimentale del primo disco rimane come traccia inglobata in strutture elettroniche a volte liquide, a volte spigolose.

Nell’estate del 2011 il gruppo torna di nuovo in studio. Valli e Naddei decidono di lavorare a un disco a quattro mani che li vede impegnati per quasi un anno. Nasce “Navi” (Cosabeat Studio, 2012), lavoro nel quale l’anima cantautorale degli inizi viene definitivamente superata a favore di una sorta di post-cantautorato dove parole e suono si amalgamano, le strutture elettroniche si fanno ipnotiche ed emergono reminescenze post-punk, industrial e new-wave.
Dopo un periodo di stop del progetto, Valli e Naddei scrivono nuovi brani che vengono registrati live in studio in soli tre giorni con una formazione allargata di nove elementi, esperienza che dà vita al nuovo disco “Geografia di un corpo” in uscita a novembre 2014 per diNotte Records.

Link
http://www.santobarbaro.org
http://soundcloud.com/santo-barbaro
http://www.dinotterecords.com
www.santobarbaro.org

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...