Giovanna Carone in “Marlene – Cherche la rose…” il 17 Aprile al Teatro Sociale di Fasano

giovanna-carone

torna in scena con  “Marlene – Cherche la rose…” il 17 Aprile 2016 alle ore 20,00 al Teatro Sociale di Fasano .

Domenica 17 Aprile 2016 alle ore 20,00 presso il Teatro Sociale di Fasano, Giovanna Carone porterà in scena lo spettacolo “Marlene – Cherche La Rose…”, organizzato a scopo benefico per sostenere le attività dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, con il patrocinio del Comune di Fasano.
Ideato dalla cantante e musicista barese, il recital ruoterà intorno al repertorio di Marlene Dietrich, diventata grazie alla sua voce suadente ed inconfondibile una vera e propria icona del Novecento, che attraversò con eleganza e leggerezza non facendone un banale apparire, ma piuttosto una vera e propria questione morale. Struggente e provocante, Lola Lola ne “L’Angelo Azzurro” del 1930, la Dietrich, tedesca, seppe dire un no deciso ad Hitler che ne voleva fare un simbolo ariano e la sua Lilì Marlene è poi diventata un’ode pacifista. Lo spettacolo sarà, dunque, un gioco intorno donna colta, ironica, fatale e appassionata, al suo tempo, alle sue canzoni e al suo impegno politico. Una musica riflesso di quella eleganza che per lei era, più che una questione d’apparenza, un’esigenza morale. Con leggerezza e semplice desiderio di sfiorare appena il suo personaggio. Ad affiancare Giovanna Carone sul palco saranno due eccezionali musicisti come Jacopo Raffaele (piano) e Giovanni Chiapparino  (vibrafono, fisarmonica, basso e percussioni).

Giovanna Carone 
Nata a Bari, si diploma in pianoforte con Hector Pell e in canto e musica vocale da camera sotto la guida di Amelia Felle. È voce solista di formazioni specializzate nel repertorio storico e nel 2002 incide per la Tactus, il “Primo Libro de’ madrigali à quattro voci” di Pomponio Nenna, e per la Dad Records la prima esecuzione moderna della messa “Adieu mes amour” di Rocco Rodio. Nel 2008 incide Donnamor per DigressioneMusic su musiche del primo ‘600 italiano con il tiorbista Sario Conte e le percussioni di Pippo D’Ambrosio. Nel suo percorso non mancano esplorazioni intorno alla musica contemporanea e collaborazioni con la docente Marisa Romano e l’Università di Bari, per il recupero e la diffusione della canzone d’autore in lingua yiddish. Dal 2008 è in duo con il pianista Mirko Signorile con il quale incide incide Betàm Soul e Far Libe (DigressioneMusic). Invitati più volte al Ghoete Institut di Roma, suonano a Parigi, Varese, Taranto, Bari. “Adriatico Mediterraneo”, “Time Zones”, “Pietre che cantano”, “Nel segno del Jazz”,”Sulle ali della bellezza”, sono alcuni dei festival ai quali hanno partecipato. I due cd sono stati presentati in alcune trasmissioni di Radio3: Battiti, Primo Movimento. Il duo ha suonato dal vivo per la trasmissione 6 gradi e nel gennaio 2012 per i Concerti del Quirinale. Dello scorso anno è “Mirazh” (Digressione Music), terzo album nato dalla collaborazione con il pianista Mirko Signorile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...