Angelo azzurro

Storie fantastiche dal cratere aquilano L’ANGELO AZZURRO

san-salvatore

Il sole, in settembre, poco dopo l’alba a L’Aquila, rompe l’aria tagliente, un po’ a destra del Gran Sasso, quando lo si guardi. Il grigio della notte, e del silenzio della città, si spezza di arancio, di rosa, e bordeggia le nuvole; e i raggi di sole, lasciano una leggerissima traccia dorata sui fili d’erba che rompono l’asfalto. Continua a leggere